Il progetto Handarpermare

Handarpermare nasce all’inizio del 2004  su iniziativa
di un piccolo gruppo di amici imperiesi, che condividevano due non
comuni caratteristiche: una notevole sensibilità personale verso il disagio
fisico-psichico  e la grande passione per……… Le nostre attività »

Notizie e Attività

2021 è passata la burrasca?   

Il 2020 è stato l’anno più inconsueto e terribile che si possa ricordare. Per noi abituati a vivere il mare e prenderlo spesso come nostro esempio e maestro da rispettare, ciò che abbiamo vissuto possiamo paragonarlo a quelle improvvise e violente tempeste che, nonostante i bollettini, a volte sorprendono i marinai con le loro imbarcazioni e ne mettono a dura prova il coraggio e la determinazione.

Sono proprio queste le situazioni dove tutti i membri dell’equipaggio si uniscono, si danno forza l’un l’altro e, prese le opportune decisioni, si mettono alla cappa e al sicuro sottocoperta e aspettano che la buriana sia passata.

Vi ricorda qualcosa? Forse i tanti mesi di lock down chiusi in casa?

Praticamente tutto il mondo si è fermato e anche le attività della nostra Associazione sono state sospese.

Ora pare, e noi ne siamo fiduciosi, che il tempo stia volgendo al bello, che il ventone stia calando ed il mare si spiani.

È ora di riaprire i boccaporti, mettere la testa fuori e ricominciare a vivere; i nostri amici ci aspettano e noi non vediamo l’ora di riprendere il largo!

Ci sono 1000 idee e tanta energia, così mettiamo in cantiere diverse iniziative e speriamo di riuscire a realizzarle.

Stiamo installando il sollevatore elettrico per persone in carrozzina che è diventato realtà grazie al sostegno di tutti i nostri amici che hanno creduto nel progetto A Ruote libere nel vento.

In giugno iniziamo con il primo corso di avvicinamento alla vela per persone non vedenti usando i 2 meteor di cui disponiamo.

Nella terza decade di giugno invece iniziano le uscite con le 2 barche grandi e finalmente reincontreremo i nostri amici delle Associazioni: Sportabili di Alba, dell’Anfass e dell’I.S.A.H di Imperia, della Spes di Ventimiglia e della Noisy Vision.

L’attività dell’Handarpermare è possibile grazie al sostegno generoso di privati e Associazioni come ad esempio il Rotary che realizzano progetti di uscite in barca a vela per disabili, giornaliere o minicrociere, e grazie ai volontari che offrono il loro tempo. 

Speriamo che altri velisti, contagiati dal nostro attaccamento ad Handarpermare, siano spronati ad unirsi a noi offrendo qualche giornata del loro tempo per aiutarci ad incrementare l’attività. 

https://www.retedeldono.it/it/progetti/handarpermare/a-ruote-libere-nel-vento

Quest’anno, a causa della pandemia l’Associazione ha sospeso a malincuore quasi tutte le attività, però lo spirito e la vitalità che sostiene Handarpermare e tutti i suoi volontari, non ci permette di rimanere fermi troppo a lungo e così anche se confinati nelle nostre case facciamo muovere la mente e le idee.

Nella speranza che questa brutta avventura si concluda presto, abbiamo elaborato il progetto A ruote libere nel vento.

Ci proponiamo di realizzarlo perché vogliamo garantire la miglior sicurezza e la maggiore autonomia delle persone in carrozzina quando sono a bordo dell’imbarcazione.

Come leggerai più avanti, il progetto è ambizioso e impegnativo per una associazione di solo volontariato e per questo il tuo aiuto è fondamentale per la sua realizzazione.  

Il progetto

Estrella del Mar II, la nostra barca più grande, è una vela da 13 metri che per le sue caratteristiche si presta all’utilizzo da parte di persone in carrozzina o con difficoltà di movimento.

È presente una passerella  che consente l’accesso con carrozzina, il pozzetto è sgombro da ostacoli e sotto coperta non ci sono impedimenti al movimento di una persona su sedia a rotelle.

Abbiamo ideato quindi un progetto per rendere questa imbarcazione più sicura e meglio adatta alle necessità degli ospiti con disturbi del movimento, su sedia e non.

Il progetto vede la realizzazione di due differenti interventi:

a) il primo sul pozzetto, con la previsione di un sistema di ancoraggio al pavimento per almeno una carrozzina e 2 cinture di sicurezza fissate sulle due panchette laterali per altre due persone.

In questo modo, quando la barca naviga inclinata o incontra mare un po’ mosso, tutti i passeggeri sono in massima sicurezza e non rischiano di cadere o farsi male.

b) Il secondo intervento prevede l’installazione di un sollevatore elettrico per permettere la discesa sotto coperta, in modo da avere libero accesso alla dinette o zona pranzo, ai servizi igienici e alle cabine. Lo stesso sollevatore potrebbe anche essere usato per la discesa in acqua, quando le  condizioni marine lo consentano.

Realizzazione

In seguito alla ricerca delle tecnologie e dei materiali da utilizzare per queste modifiche, abbiamo raccolto i migliori preventivi delle aziende specializzate in questo tipo di interventi. Il risultato è che l’ammontare economico necessario per la realizzazione di questo progetto si aggira intorno agli 8000 €.

Nel dettaglio, con questo importo possiamo far installare:

  • un sistema di ancoraggio certificato con 4 punti fissi per una carrozzina sul pavimento del pozzetto;
  • 2 cinture di sicurezza ventrali per persone con difficoltà di controllo dell’equilibrio montate sulle panchette laterali,
  • un sollevatore elettrico su binario posizionato sotto il boma, per permettere lo spostamento e la discesa di una persona in carrozzina dal pozzetto agli spazi interni;
  • la sostituzione o aggiunta al vang attuale, di tipo tessile, con uno rigido;
  • l’acquisto di una carrozzina di piccole dimensioni adatta agli spostamenti sotto coperta.

Ecco i materiali scelti per gli interventi.

Modello di carrozzina mini pieghevole utile negli spostamenti all’interno delle imbarcazioni

Sistema di ancoraggio e ritenuta della carrozzina al pavimento

Il 19 e 20 settembre abbiamo avuto l’opportunità di partecipare, coinvolgendo  5 volontari e 2 imbarcazioni,all’appuntamento conclusivo  della manifestazione E sarà Buonvento .

Si è trattato  di una serie di eventi iniziata a Genova nel mese di luglio  e che, proseguita in varie parti di Italia, ha trovato la sua conclusione proprio nel Ponente Ligure presso il porto di Marina degli Aregai.

E sarà Buonvento  ha avuto come obiettivo   quello di offrire un weekend in barca a vela , quale segno di riconoscenza e ringraziamento al personale sanitario che quotidianamente lotta contro Covid 19.

 Sono state messe a disposizione, da armatori ed associazioni, una ventina di imbarcazioni  per ospitare a bordo più di un centinaio di sanitari operanti sul nostro territorio e sud Piemonte.

La bontà dell’iniziativa è stata premiata dal clima favorevole, sole e BUON VENTO durante il giorno e pioggia rinfrescante nella notte.

L’ottima organizzazione dell’ideatore Pietro Romeo e dei suoi collaboratori e sponsor, hanno permesso il realizzarsi di una bellissima  festa, sempre nel rispetto delle norme di sicurezza.

Estrella e Fidelia hanno avuto l’onore di condurre in mare una decina di sanitari tra medici ed personale infermieristico.

Per tutti noi e ,speriamo , per tutti loro è stata un’esperienza bellissima.

Comunicazione 2020

In ottemperanza alle norme vigenti relative all’epidemia Covid- 19 , Handarpermare ha sospeso tutte le attività in programma ed in essere.

Con il mese di settembre si è conclusa l’edizione 2019 dell’ormai collaudato e fortunatissimo progetto 7 Club 7 Porti promosso e finanziato dai Rotary Club del Ponente Ligure.

L’avventura anche quest’anno è iniziata a Varazze nella prima metà di luglio e si è conclusa, come da programma, il 21 settembre a Bordighera.

La nostra imbarcazione Estrella de Mar IIª ha sostato 3 giorni per ciascuno dei porti coinvolti e grazie all’aiuto di una stagione metereologica estremamente favorevole, ha potuto uscire in mare per 20 delle 21 volte previste.

A bordo l’impegno dei nostri volontari velisti ed il supporto di numerosi rotariani ha reso possibile il ripetersi della magia della navigazione a vela per circa 110 persone con difficoltà ed i loro accompagnatori.

L’esperienza è sempre bellissima e coinvolgente.  Si imparano i nomi delle parti della barca, ci si allena a fare i nodi più importanti,  a conoscere i venti, poi si inizia a fare proprio sul serio! Perché  tutti quelli che lo desiderano possono cimentarsi con il timone e giocare con le onde ed il vento.

Che fosse questa un’edizione particolarmente fortunata lo si è capito subito perché il primo giorno a Varazze, Estrella ed il suo super equipaggio ha partecipato al trofeo velico Lanzarotto Malocello e sapete come si è classificata? Si, abbiamo vinto! Incredibile! Non ci credete? Guardate il filmato!

Questo progetto è pensato per cercare di coinvolgere il maggior numero possibile di persone e farlo nei vari territori che vengono toccati durante il nostro viaggio. E’ bellissimo ritrovare ogni volta che arriviamo in un  porto vecchi amici e nuovi aspiranti marinai, e lasciare lì, pronti per la tappa successiva, un po’ del nostro cuore e della nostra passione.

Non ci stancheremo mai di ringraziare i Rotary Club del Ponente Ligure che promuovono e continuano a credere nel progetto, ma un enorme ringraziamento va anche ai volontari di Handarpermare  che sono la vera anima della nostra Associazione, ed un grande abbraccio a tutti i compagni di questa bellissima avventura.

Il 14-15-16 luglio 2019, l’associazione handarpermare onlus sarà nuovamente a Varazze con la sua imbarcazione.
In ciascuna delle tre giornate skipper volontari accoglieranno a bordo di “Estrella de mar IIª” persone in difficoltà dal punto di vista motorio, sensoriale, cognitivo ed i loro accompagnatori.
L’obiettivo è quello di far provare l’esperienza di una uscita in mare e coinvolgersi in sensazioni e vissuti che solo l’ambiente marino è in grado di regalare.
Questa opportunità viene offerta gratuitamente a persone residenti nel territorio varazzino nell’ambito del service “7 Clubs 7 Porti” realizzato dai Rotary Club del Ponente Ligure.
Anche quest’anno la manifestazione riceverà il supporto della locale l.n.i. che metterà a disposizione lo skipper MarcoAntonio Duccini , nonché della marina di Varazze che offrirà ospitalità e supporto logistico.
Dopo questa prima tappa “Estrella de mar IIª” toccherà altri porti del ponente ligure per portare a compimento questo service e per le altre attività in programma.
È la seconda volta per quest’anno che Handarpermare viene ospitata dal Marina di Varazze poiché nel mese
di giugno vi ha fatto tappa, per il progetto “Dalla speranza al sogno”, durante il viaggio a vela da Gallipoli ad
Imperia di un’imbarcazione confiscata agli scafisti ed ora affidata alla Handarpermare. Il trasferimento è avvenuto con i volontari e velisti disabili formati nell’Associazione.

Per sostenere il nostro progetto con una donazione, clicca qui.


Dalla speranza al sogno.

Una barca a vela che con il suo lungo viaggio abbraccia dall’estremo est all’estremo ovest il nostro paese e lo unisce sotto la bandiera della solidarietà e del sostegno reciproco; un esempio di come il mare possa accomunare la disperazione di chi fugge dalla sofferenza ed il sogno di chi, disabile, vive l’esperienza della propria realizzazione.

Per sostenere il nostro progetto con una donazione, clicca qui.

Chi siamo
Handarpermare ONLUS nasce ad Imperia nel 2004; obiettivo dell’associazione è quello di consentire la pratica della barca a vela a persone con disabilità intellettive, motorie e/o sensoriali a fini ricreativi, come strumento per l’integrazione sociale e in collaborazione a percorsi riabilitativi.
Le attività si svolgono prevalentemente nel ponente ligure grazie all’impegno di skipper esperti che dedicano il proprio tempo ed entusiasmo alle iniziative come volontari.
Gli attuali Presidente e vice Presidente dell’associazione sono persone non vedenti, inizialmente approdati a questa realtà associativa come utenti, ne sono ora pienamente partecipi e fautori. E’ questa la migliore testimonianza possibile dell’efficacia degli obiettivi perseguiti e di come la sensibilità data dall’esperienza vissuta in prima persona possa essere d’aiuto ed esempio per altre con difficoltà analoghe.

Il progetto.
Da quest’anno Handarpermare ha l’opportunità di gestire un’imbarcazione Bavaria 42 (di proprietà dello Stato Italiano, affidata alla nostra Associazione in virtù dei principi sociali che porta avanti) condotta da un equipaggio formato da skipper esperti e velisti con disabilità; il progetto prevede la realizzazione di un viaggio a vela con partenza dal porto di Gallipoli e arrivo al porto di Imperia, unendo così in un abbraccio ideale i territori più a Est ed ad Ovest d’Italia.
Lungo quest’avventura l’imbarcazione farà tappa in diversi porti italiani; durante la sosta verrà data la possibilità a gruppi di persone disabili residenti sul territorio di provare l’esperienza di una giornata in mare e vivere le emozioni che esso sa regalare.
Le persone che parteciperanno a questa bellissima avventura troveranno posto a bordo dell’imbarcazione Bavaria 42, confiscata dallo Stato Italiano ai trafficanti di immigrati nel Mediterraneo e che ora invece, come contrappasso, sarà strumento chiave capace di permettere a persone in difficoltà di vivere emozioni e esperienze nuove ed indimenticabili.
L’Associazione, per permettere la realizzazione di un viaggio in sicurezza, dovrà necessariamente provvedere ad importanti lavori di riparazione e miglioramento delle attrezzature di bordo. Per questo motivo abbiamo bisogno dell’aiuto e sostegno di tutti coloro che con il proprio intervento renderanno possibile la realizzazione di questo bellissimo sogno. Il fabbisogno economico per far fronte alle spese di riparazione, sostituzione e miglioramento delle attrezzature di bordo e le spese di viaggio ammonta a 10.000€.
Il vostro contributo potrebbe consistere proprio nel donare ad un gruppo di persone disagiate, che vivono sul vostro territorio, l’opportunità di trascorrere in mare una giornata indimenticabile con noi ed al contempo aiutare la prosecuzione del progetto di Handarpermare. Siamo una piccola associazione di volontariato che cerca di realizzare il sogno di incrementare il numero delle barche a disposizione e quindi il numero di persone da poter coinvolgere.
I volontari si impegneranno per portare a termine il progetto ma l’aiuto di persone sensibili potrebbe essere di grande importanza.

Per sostenere il nostro progetto con una donazione, clicca qui.

Se volete sostenere anche gli altri nostri progetti, il nostro IBAN è IT17U084391050000250100990
Intestato Handarpermare Onlus presso Banca di Caraglio
e dando comunicazione al nostro indirizzo mail , handarpermare@gmail.com, vi rilasceremo la ricevuta per la detrazione fiscale.

Siamo abituati a parlare italiano in barca…questa volta abbiamo cambiato lingua  per ospitare i nostri nuovi amici francesi della comunità Coup de Pousse di Lione.

4 excursions en bateau et 30 nouveaux amis!!!!!